"Archivio09" - 10/03/2005

 

" Ricordo di un grande amore "



In fondo ad un cassetto del solaio,

vicino ad un antico calamaio

ho ritrovato un libro di poesie

soavi, eppure piene di malie.

Quanti ricordi mi hanno esse svegliato!

Il giorno in cui me l'hanno regalato

era un giorno magnifico per me.

Egli mi stava accanto, accanto a me!

Le leggemmo seduti nel giardino

Sopra i resti di una vecchia panchina.

Spesso interrompevamo la lettura

eguardavamo intorno la natura,

rappresentata da fiori vermigli

oppure freschi e bianchi, come i gigli.

Spesso lui mi diceva, piano, “t'amo”,

ed io gli rispondevo “noi ci amiamo”.

Quanto tempo è passato ora d'allora!

Ora non ci sei più, mio caro amore!

Rileggo le poesie sola, piangendo,

e le lacrime cadono, scorrendo,

sulle guance ch'egli spesso baciava,

mentre parole care sussurrava.

Quanta felicità per me è passata!

Ora son sola, triste, abbandonata,

e vivo nel ricordo di un amore

che ha causato il mio più gran dolore.

 

di Anna (02/03/2005)